STUDI – Edilizia locomotiva della ripresa: valore aggiunto a +18,1% vs 2019. La foto del settore nel webinar del 21 luglio

Nell’ambito degli interventi di politica economica, il superbonus del 110% ha svolto una rilevante funzione anticiclica, consentendo al comparto delle costruzioni di ammortizzare i pesanti effetti recessivi sull’intera economia generati dall’azione di contrasto alla pandemia da Covid-19. Con il supporto di questo incentivo fiscale finalizzato al risparmio energetico e alla transizione green, l’Italia nel settore delle Costruzioni ha registrato la migliore performance rispetto ai  principali paesi dell’Unione europea.

Creazione di valore decisiva per la ripresa – La maggiore attività delle imprese delle costruzioni si traduce in un apporto decisivo alla crescita economica e alla ripresa dopo la recessione del 2020, la peggiore in tempi di pace dall’Unità d’Italia.  L’Italia è il secondo paese dell’Unione a 27, dopo la Grecia, per crescita del valore aggiunto a prezzi costanti che nell’ultimo anno – tra il secondo trimestre 2021 e primo trimestre del 2022 – risulta del 18,1% superiore rispetto al 2019, a fronte di un recupero inferiore  al punto percentuale (0,9%) dell’Unione a 27. Tra gli altri maggiori paesi europei la Germania segna un +1,2%, mentre segna una flessione la Francia (-1,8%) mentre il calo è più severo in Spagna (-14,2%).

Il trend dell’edilizia nel webinar del 21 luglio – Anche l’analisi di altre evidenze statistiche delinea l’edilizia come il settore driver della ripresa post-pandemia dell’economia italiana, caratterizzato da una crescita di produzione, investimenti e occupazione. Il ciclo espansivo delle costruzioni è messo a rischio dalle modifiche del quadro normativo sui bonus edilizia, su cui si sovrappongono le tensioni sui prezzi delle materie prime, innescate dalle strozzature delle filiere globali post-pandemia ed esasperate dal prolungamento del conflitto tra Russia e Ucraina.

Lo straordinario andamento degli indicatori del settore, vera a propria locomotiva della ripresa post-pandemia, sarà al centro del report del report ‘Edilizia, le tendenze nella calda estate dei prezzi’ che l’Ufficio Studi presenterà giovedì 21 luglio alle ore 17 in un webinar organizzato da Anaepa-Confartigianato Edilizia.

Il programma del webinar 21 luglio 2022, ore 17.00-18.30
Stefano Crestini, Presidente Anaepa-Confartigianato Edilizia
Presentazione del report di Enrico  Quintavalle e Silvia Cellini, Ufficio Studi Confartigianato
Bruno Panieri, Direttore politiche economiche
Danila Scaccia, Segretario Nazionale Anaepa-Confartigianato Edilizia

 

 

 

Valore aggiunto Costruzioni: 2022 rispetto livello pre-crisi nei principali paesi Ue

I trimestre 2022, ultimi quattro trimestri var. % rispetto anno 2019, dati a prezzi costanti – Elaborazione Ufficio Studi Confartigianato su dati Istat

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.