Edilizia: operazione di vigilanza straordinaria denominata “110 in sicurezza”

Nel corso del 2022 è partita l’operazione “110 in sicurezza”, con la quale L’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL) intende proseguire la campagna straordinaria di controllo e vigilanza in edilizia, già avviata nel 2021. 

L’INL ne ha dato comunicazione al Comando Carabinieri tutela lavoro, all’INPS e all’INAIL, individuando come destinatari principali degli interventi ispettivi i cantieri edili che beneficiano di agevolazioni fiscali finalizzate al recupero o al restauro delle facciate esterne degli edifici esistenti (bonus facciate), nonché agli interventi di ristrutturazione edilizi (bonus ristrutturazione o 110%).

Poniamo dunque l’accento sulla necessità che le imprese prestino un’attenzione particolare alla verifica del rispetto degli adempimenti previsti in materia di tutela della salute e della sicurezza.

Nelle fasi precedenti della campagna ispettiva, l’INL ha riscontrato come la maggior parte delle irregolarità interessassero la mancata formazione ed addestramento delle maestranze, la mancata elaborazione dei DVR e dei POS, la mancata protezione da caduta nel vuoto, raccomandiamo di rivolgere particolare attenzione a tali tematiche, curando anche gli aspetti formali e gli adempimenti legati all’uso dei ponteggi.

Ricordiamo che una recentissima norma (DL 25 febbraio 2022) ha previsto che l’accesso ai benefici per i lavori edili di importo superiore ai 70.000 euro sono riservati esclusivamente ad imprese regolari e qualificate che, applicando il contratto collettivo dell’edilizia, garantiscono ai lavoratori le dovute tutele salariali, nonché il rispetto delle norme su formazione e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.